La Santa Messa: Liturgia della Parola e Liturgia Eucaristica

alt"La S. Messa è il compendio delle meraviglie che Dio ha operato con gli uomini; vuol dire assistere al grande sacrificio della Passione e Morte di Gesù. Nella S. Messa si contemplano e si celebrano i grandi misteri di Dio."
 
 
La celebrazione della Messa, in quanto azione di Cristo e del popolo di Dio gerarchicamente ordinato, costituisce il centro di tutta la vita cristiana per la Chiesa universale, per quella locale, e per i singoli fedeli. Nella Messa, infatti, si ha il culmine sia dell'azione con cui Dio santifica il mondo in Cristo, sia del culto che gli uomini rendono al Padre, adorandolo per mezzo di Cristo Figlio di Dio nello Spirito Santo. In essa inoltre la Chiesa commemora, nel corso dell'anno, i misteri della redenzione, in modo da renderli in certo modo presenti. Tutte le altre azioni sacre e ogni attività della vita cristiana sono in stretta relazione con la Messa, da essa derivano e ad essa sono ordinate.
(Dall'Ordinamento generale del Messale Romano)



altL’ALTARE
La S. Messa si celebra sull’altare, che deve essere elevato, perché rappresenta il Calvario e perché rende più visibile il Celebrante.
La parte principale dell’Altare è la larga tavola di marmo, detta MENSA, che deve essere ricoperta dalla "tovaglia"; inoltre devono esserci le candele: la candela accesa, che dà luce e calore, è il simbolo della Fede, che illumina la mente e riscalda il cuore.
 
Sopra ogni Altare sta il Crocifisso affinché ci si ricordi in ogni momento della Celebrazione della Passione e del Sacrificio di Gesù.
 










La Santa Messa può essere 'suddivisa' in 4 parti:
 
 
 
Riti di introduzione
Ci prepariamo ad ascoltare la Parola, attraverso la spiegazione del tema della Domenica, il canto, il purificarsi con l'atto penitenziale, il gloria a Dio perchè liberi dal peccato e la preghiera comune.
Introduzione
Canto
Segno della croce
Saluto del sacerdote
Atto penitenziale
Gloria
Preghiamo
 
Liturgia della Parola
Liturgia= litu (popolo) ergon (azione): il popolo si piega sulla Parola.
Cinque sono coloro che parlano nella Liturgia della Parola:
Nella prima Lettura, normalmente dall'A.T., parlano i Profeti.
Nella seconda Lettura, del N.T., parlano gli Apostoli (Atti, Lettere, Apocalisse...)
Nel Vangelo, parla Gesù.
Nell'Omelia parla la Chiesa (sacerdote, diacono, animatore, Popolo).
Nel Credo e nella Preghiera dei Fedeli parla il Popolo.
Prima Lettura
Seconda Lettura
Il Vangelo
Omelia
Credo
Preghiera dei fedeli
 
Liturgia Eucaristica
Eucarestia= eu (buona) caris (grazia): il popolo fa una azione di ringraziamento.
Offertorio: mentre il sacerdote prepara l'offerta (pane e vino), noi offriamo tutto quello che ci è capitato e quello che capiterà.
Consacrazione: la nostra offerta diventa Corpo e Sangue del Signore (è il grande silenzio: guardare ed adorare... è Lui, Gesù).
Punto alto della Liturgia Eucaristica è l'offerta al Padre: tutti rispondono 'Amen' = Così sia!
Comunione: senza la Comunione la Messa non è completa. Hai fatto l'offerta, Gesù l'ha trasformata nel suo Corpo e nel suo Sangue, te la restituisce e tu la ricusi...
Offertorio
Santo
Consacrazione
Padre Nostro
Comunione
Silenzio
 
Riti di conclusione
Dopo un lungo silenzio per parlare con Gesù che ci ha nutrito con la sua Parola e il suo Corpo, c'è la preghiera che ringrazia per tutti.
Gli avvisi, importantissimi, indicano il cammino della Comunità.
Preghiamo
Avvisi
Benedizione
Saluto Finale
 
 
 
Se conoscessimo il valore del S. Sacrificio della Messa, quale zelo maggiore porremo mai
nell’ascoltarla! (S. Curato D’Ars).
© 2008 PARROCCHIA SANTA VITTORIA - SARROCH | Joomla 1.5 Templates by vonfio.de